Sito Epatite C
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

Sindrome da fatica cronica. La causa è nella risposta immunitaria iperattiva?

Alcuni ricercatori del King’s College London’s Institute of Psychiatry, Psychology & Neuroscience ha studiato i marcatori del sistema immunitario in pazienti con epatite C in terapia con inteferone alfa. Buona parte ha sviluppato sindrome da fatica cronica, facendo ipotizzare nella risposta ipereattiva del sistema immunitario un elemento comune alle due patologie

Un gruppo di ricercatori britannici, studiando la sindrome da fatica cronica, ha evidenziato aspetti interessanti circa il modo in cui il sistema immunitario di alcune persone reagisce più attivamente a un’infezione. La sindrome da fatica cronica è una grave malattia caratterizzata da affaticamento fisico e mentale a lungo termine e si pensa che colpisca fino a 17 milioni di persone in tutto il mondo. Chi ne soffre è spesso costretto a letto e non riesce a svolgere attività quotidiane di base come lavarsi e nutrirsi.

Lo studio. Alice Russell e colleghi, del King’s College London’s Institute of Psychiatry, Psychology & Neuroscience (IoPPN), hanno usato l’ interferone alfa per creare un modello della malattia in persone senza sindrome da fatica cronica ma con una patologia diversa, cioè l’epatite C. L’interferone alfa è usato come trattamento per l’infezione da epatite C: attiva il sistema immunitario allo stesso modo di una potente infezione.

Molti pazienti che ricevono il farmaco sperimentano grande fatica durante il trattamento e alcuni continuano a provare affaticamento cronico per molti mesi dopo il completamento della terapia. Il gruppo di studio ha misurato la fatica e alcuni marcatori nel sistema immunitario in 55 pazienti affetti da epatite C prima, durante e dopo il trattamento con interferone alfa. 18 dei 55 hanno sviluppato una malattia simile alla sindrome da fatica cronica- e tutti e 18 avevano un sistema immunitario iperattivo prima del trattamento e una risposta altamente iperattiva durante la terapia.

“Questo suggerisce che le persone che hanno una risposta immunitaria esagerata a un trigger possono essere più a rischio di sviluppare la sindrome da fatica cronica– dice Alice Russell – Per la prima volta, abbiamo dimostrato che le persone che sono inclini a sviluppare una malattia simile alla sindorme da fatica cronica hanno un sistema immunitario iperattivo, sia prima sia durante una sua sollecitazione”.

Fonte: Psychoneuroendocrinology


Kate Kelland

(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

Fonte: quotidianosanita.it

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione