Sito Epatite C
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

cirrosi epatica in scompenso

ho 75 anni. sono in continuo monitoraggio per cirrosi epatica da infezione hcv, in scompenso ascitico da 2 anni e mezzo, effettuo la paracentesi da 3 mesi e mezzo ogni 2 settimane circa. ho avuto un anno fa episodi di encefalopatia epatica e un mese fa la perotonite batterica spontanea. nell' ultima gastroscopia, 15 gg. fa, si sono evidenziate 'varici esofagee al primo stadio'
visto che i medici mi dicono che non e' prevista terapia per queste varici, c'e' un modo per prevenirne il sanguinamento e quindi il peggioramento? ad esempio tenendo sotto controllo altri fattori? per quali motivi non posso mettermi in lista sperando in un trapianto del fegato? grazie
Dott.ssaA.GrisoliaMedico specialista in Malattie Infettive.
AO Papa Giovanni XXIII Bergamo

gentile paziente purtroppo il trapianto epatico è un intervento chirurgico che ha di per sé dei rischi per cui in base alle attuali conoscenze vengono candidati solo pazienti fino ai 65 anni (limite recentemente ampliato ai 70 anni in assenza di importanti comorbidità in particolare cardiologiche). la profilassi del sanguinamento da varici si effettua mediante terapia farmacologica con beta bloccante (se non controindicato) e/o con legatura delle varici stesse laddove indicato. le suggerisco di chiedere chiarimenti in merito ai suoi curanti. cordiali saluti

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione