Sito Epatite C
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

chemioterapia in paziente cirrotico

Buonasera, ringraziando per il tempo dedicatomi chiedo : mio suocero,73 anni,fumatore,ed ahime',con una cirrosi esotossica al momento compensata ( ma nel 2018 era scompensata) ha scoperto di avere una lesione neoplastica al polmone abbastanza estesa sia pur senza metastasi,siamo in attesa dell'esito istologico della broncoscopia. Verosimilmente non potra' essere operato perche' la funzione respiratoria e' al 38%( pero' lui va in giro,esce,ecc...certo quando cammina ha l'affanno). La tac con contrasto,riguardante il fegato e' la seguente : fegato a margini irregolari con ipertrofia del lobo di sinistra e del caudato con aspetto diffusamente disomogeneo come da epatopatia cronica nel cui contesto si apprezzano sfumate nodularita' subglissoniane di circa 7 e 5 mm al lobo sinistro gia' note senza evidente wash out. Pervia la vena porta in presenza di circoli collaterali spleno portali e spleno renali. Milza nei limiti con diametro cranio caudale di circa 9 cm Lieve globosita' del surrene di sinistra. surrene destro reni e pancreas nei limiti di norma.Non calico pielectasie bilateralmente. Cisti corticali renali bilaterali.Alcuni linfonodi con asse corto subcentimetrico a carico della regione celiaca,lungo il ventaglio mesenteriale,in sede retroperitoneale ed all'ilo epatico. le analisi di routine vanno benino,le piastrine sono nella norma. Chiedo ,alla luce di questa tac con contrasto ,il fegato menzionato puo' reggere un eventuale chemioterapia al fine di provare a contrastare la neoplasia polmonare? grazie di cuore per le risposte vorra' o potra' darmi.
L. RotaS. FagiuoliStaff Sanitario USC Gastroenterologia, Epatologia e Trapiantologia
ASST Papa Giovanni XXIII Bergamo

Questo parere non ha valenza di consulto medico e non può sostituire il colloquio, la visita e l’esame della documentazione medica del paziente.

Buonasera oltre il referto della tac si dovrà valutare l’assetto epatico comprensivo di esami ematici per meglio definire il miglior approccio terapeutico

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione