Sito Epatite C
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

cirrosi epatica

gentilissimi dottori mi hanno diagnosticato una cirrosi da epatite b...autoimmune da vari esami strumentali si è riscontrato che il fegato ha parecchi noduli due dei quali sono di circa 2 cm ora ho fatto una risonanza con mezzo di contrasto epatospecifico e questo è il referto fegato dismorfico per ipertrofia della piccola ala e del caudato,ai margini lobiulati ma netti, steatosico,e struttura diffusamente inomogenea da epatopatia cronica cirrogena, senza evidenti alterazioni focali parenchimali da riferire a noduli di hcc. vie biliariintra ed extraepatiche non dilatate,di segnale fisiologicamente iperinteso nelle sequenze t2 ponderate.colecisti distesa,a pareti regolari e contenuto alitiasico . troncoportale lievemente ectasico, pervio. milza aumentata di volume(d.l. 15 cm circa).omogenea. surreni nei limiti volumetrici,di struttura omogenea. gghiandola pancreatica di conserva morfovolumetria; la struttura è omogenea senza dilatazione del dotto pancreatico; conservata rappresentazione del cellulare lasso perighiandolare. reni di conservata morfovolometria con fisiologica differenziazione del segnale cortico midollare. non evidente dilatazione degli elementi calico-pielici. piccole cisti corticali a destra, di cui una millimetrica a contenuto ematico. nodulazioni linfonodali all'ilo epatico e nello spazio porto-cavale. gentilissimo dottore..io non riesco a capire questi termini vorrei da voi la crtesia di darmi delle delucidazioni se tutto questo è grave se devo fare qualche altro esame ...devo andare dall'epatologo tra due mesi e l'attesa è veramente snervante vi prego datemi dei ragguagli su questa risonanza....vi ringrazio per la vostra disponibilità cordiali saluti t.s
Dott.ssaC.Di BenedettoMedico specialista in Medicina Interna.
USC Gastroenterologia 1
AO Papa Giovanni XXIII Bergamo

gentile utente per avere questo genere di informazioni la invito innanzitutto a contattare il suo medico di famiglia che oltre al referto avrà a disposizione le immagini e la sua intera storia clinica con gli ultimi esami ematici. quel che si evince comunque da ciò che ha riportato è che il fegato ha un aspetto cirrotico, con accumulo di grasso al suo interno (steatosi) ma senza la presenza di noduli con aspetto maligno. la milza aumentata di volume è conseguenza della sua epatopatia cronica. gli altri reperti non sembrano avere grande rilevanza ma ribadisco la necessità di consultare innanzitutto il suo medico di base.
cordialità

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione